CONTRATTI E SCADENZE

Giugno 6, 2020

sabato 6 giugno 2020

Adesso che le date della ripresa ci sono, sotto con un altro problema: i contratti in scadenza e le future negoziazioni in generale. Questo spostamento dell’ attività agonistica ha creato, giocoforza, uno slittamento di tutto ciò che ruota intorno al nostro campionato (sia quello in corso da ultimare che il prossimo da iniziare).
Sarà una estate particolare. Eravamo abituati nei mesi di luglio e agosto a concentrarci solo sul calciomercato estivo. Ora è tutto diverso, calcio estivo (speriamo agonisticamente di buon livello) e calciomercato.
Assisteremo ad un allungamento del la stagione in tutti i suoi aspetti. Due (aspetti) meritano attenzione e sono: scadenza dei contratti in essere (fine rapporto e/o prestito) e relativa condizione retributiva.
Nel caso di contratti in scadenza al 30 giugno prossimo, la cosa più logica è sicuramente la rinegoziazione del contratto solo per il periodo addizionale della durata del campionato che riprenderà. Ma è anche logico attuare una proroga anche per i contratti che prevedono un prestito anche perché un eventuale rientro del calciatore nella società di origine non gli consentirebbe comunque di scendere in campo in assenza di un documento di trasferimento (transfert) che potrà essere rilasciato in sede di calciomercato. Si attende quindi un provvedimento ufficiale.
Per quanto riguarda l’aspetto retributivo, le società interessate devono trovare una soluzione nella corresponsione degli emolumenti considerando il fatto che è data la possibilità al calciatore di scegliere con che società terminare la st agione. Anche qui abbiamo un altro nodo da sciogliere e anche qui attendiamo direttive precise nei prossimi giorni.