ANCORA SUL PROTOCOLLO

Maggio 12, 2020

martedì 12 maggio 2020

Eh sì. I dubbi sollevati i giorni scorsi dal Comitato Tecnico Scientifico stanno scatenando commenti e polemiche da parte di tutti i diretti interessati.

In primis, il presidente della FIGC Gabriele Gravina il quale, in aggiunta ad altre motivazioni, ha dichiarato il suo rifiuto a porre la firma sul documento di chiusura dei campionati elencando una serie di problemi tra loro concatenati: promozioni, retrocessioni, difficoltà economiche.

A seguire, presidenti di società di calcio, gli stessi calciatori, i componenti dello staff societario. Ognuno esterna la sua opinione e alla fine ci ritroviamo con la domanda che tutti noi appassionati di calcio ci poniamo: “Si, ma si ricomincia o no”?

Intanto c’è il via libera agli allenamenti collettivi con la conseguente riapertura dei centri sportivi. La serie “A” ha ripreso a marciare come anche qualche compagine di serie “B”. Quello che si chiede a tutti gli addetti ai lavori è un po’ di consapevolezza della difficile e delicata situazione e di conseguenza un po’ di responsabilità in tutte le azioni da intraprendere (esempio più lampante: una decisione sui casi di “positività in corso”).

A breve, per forza, bisognerà prendere una decisione. Lo chiede la UEFA, ma lo chiedono, con più enfasi, anche i milioni di appassionati di questo meraviglioso sport.